Aggiornare Ubuntu 16.10/17.04 a Ubuntu 18.04 da terminale


L’esigenza di scrivere questo articolo è nata cercando un modo per aggiornare il mio laboratorio da una release di Ubuntu Mate non LTS (17.04 nello specifico) alla quale è scaduto il supporto, e non mi sembrava il casi di reinstallare tutto da capo. Il metodo che propongo è lo stesso per aggiornare Debian che in sostanza è come funziona il gestore degli aggiornamenti di Ubuntu. La differenza è che il gestore degli aggiornamenti di Ubuntu è programmato per non di cambiare il codename della versione obsoleta come Ubuntu 16.10, e noi lo facciamo manualmente.

Innanzitutto, è necessario eseguire il seguente comando per modificare tutte le istanze di yakkety in bionic nel file delle fonti (/etc/apt/sources.list). Il primo è il nome in codice per Ubuntu 16.10, mentre bionic è il nome in codice per Ubuntu 18.04.

sudo sed -i 's/yakkety/bionic/g' /etc/apt/sources.list

(sed = stream editor for filtering and transforming text)
Se, invede stai usando Ubuntu 17.04, devi eseguire il comando per zesty .

sudo sed -i 's/zesty/bionic/g' /etc/apt/sources.list

Successivamente, aggiornare le fonti software e aggiornare il software all’ultima versione disponibile nel repository di Ubuntu 18.04. Questo passaggio è chiamato aggiornamento minimo.

sudo apt update
sudo apt upgrade

Al termine dell’aggiornamento minimo, eseguire il seguente comando per iniziare l’aggiornamento completo.

sudo apt dist-upgrade

Se incorriamo in questo errore:
E: Impossibile scaricare alcuni pacchetti. Potrebbe essere utile eseguire “apt-get update” o provare l’opzione “–fix-missing”.
Ridiamo il comando di update di apt per risolvere l’errore.

sudo apt update

A questo punto facciamo ripartire il dist-upgrade

sudo apt dist-upgrade

se invece vi capita di inciampare in questo errore:
dpkg: error processing package plymouth-theme-ubuntu-text (–configure):
dependency problems – leaving triggers unprocessed
E: Sub-process /usr/bin/dpkg returned an error code (1)
digitate questo comando per risolvere

sudo dpkg --configure -a 

Successivamente, puoi rimuovere pacchetti software obsoleti / non necessari dal tuo sistema Ubuntu.

sudo apt autoremove

e

sudo apt clean

Riavvia il sistema.

Lascia un commento